IL POTERE E CATANIA: LA DESERTIFICAZIONE DELLA SPERANZA
MARCO BENANTI
17/12/2018 23:18

 IL MIRABILE EDITORIALE DI MARCO BENANTI, CHE RIPORTIAMO, E' UN ALTO ESEMPIO DI "INSIDE NEWS". COSA C'E' DIETRO CIO' CHE APPARE! UN RETROSCENA CONCRETO E REALE,  UNA ANALISI SOCIALE, SULLE LOGICHE DI POTERE SOTTO L'ETNA.

UN POTERE CHE SI MUOVE E ALLIGNA TRA PATENTI GENETICHE DI PERBENISMO, DI FARASEISMO E DI NOTABILI CONNIVENZE.

____________

«Fra 19 giorni sarà di nuovo 5 gennaio: l'omicidio mafioso di Giuseppe Fava, una città che ormai viene raccontata da troppo tempo con vecchi schemi e contenuti. Comodi, molto comodi per chi comanda sul serio. E che non ha nessun problema a partecipare a liturgie antimafiose come l'anniversario Giuseppe Fava: non ci stupirebbe scoprire -magari fra qualche anno- che i mafiosi catanesi o magari qualche loro fiancheggiatore avevano partecipato anche loro -magari con volti contriti o ripetendo le solite liturgie- al 5 gennaio del 2019.

Oggi la mafia, intesa come fenomeno economico e sociale, non ha alcun problema a partecipare a liturgie di questo tipo: non costa nulla, anzi chi ha capito il gioco da tempo sa bene che “prenderà punti” nei “giri che contano”.

Oggi il racconto della Sicilia e di quella tragicommedia che è Catania, affidata a schemi sicuri e al riparo da ogni conseguenza seria. Il Potere ha realizzato il “miracolo” di coprirsi con armi al di sopra di ogni sospetto: la legalità prima di tutto. Anzi, più “spinge sul pedale” della legalità più è al sicuro.

La mafia militare o quella che resta di essa serve poco o nulla a chi comanda: serve magari alla produzione commerciale di saggistica o di “inchieste antimafia”.

La politica non conta un cazzo e lo sa bene: anche in questo il capolavoro del Potere è quello di alimentare continuamente “sentimenti antipolitici” in masse sempre più impoverite e prive di strumenti di critica, ancora affascinate dalla mitologia del “politico cattivo” o “ladro”. Al massimo roba di film o da serial tv.

Alla fine, resta solo il Potere per eccellenza, quello economico, al cui interno si autoalimenta il volto perbene della mafia. In questo periodo senza veri avversari: grazie alle sue macchine del consenso, a cominciare dal sistema mediatico, sta completando l'opera di distruzione dei corpi intermedi, della Politica. Lasciando soli e sempre più indifesi i sudditi di questo sistema, chiamati, non senza perfida ironia, “cittadini”. Alla mercè quest'ultimi dell'altro vero Potere che domina in Italia da decenni, cioè la magistratura organizzata come corporazione. Un Potere semplicemente senza controllo. L'idea del controllo, evocata beffardamente a piè sospinto, è di fatto sotterrata nella prassi quotidiana.

Chi comanda si chiude sempre più in cerchie ristrette, fuori da ogni reale controllo, lasciando agli utili idioti il compito di alimentare finti problemi e distrazioni di massa, a base di antifascismo da parata, antimafia da operetta o da talk show, finti allarmi, un circuito continuo di manipolazione mediatica della realtà.

Catania, da questo punto di vista, è un emblema di questi processi di espropriazione: non solo sociale, o culturale, ma concreta. Di possibilità di vita, di occasioni vere di crescita, in una parola di libertà.

La città è stata depredata dalla sua “classe dirigente”, una versione accattona di una borghesia parassitaria, che ha portato al fallimento il comune e ha desertificato il tessuto economico e sociale di un territorio pieno di potenzialità mai veramente curate.

Saltati i controlli, rimanevano solo due presidi per salvarla: una magistratura e una stampa davvero indipendenti. A Catania questo non è accaduto, non è accaduto anche e soprattutto negli “anni nuovi” della “primavera politica” e della “Procura progressista”: al posto della vecchia stampa e alla vecchia magistratura conservatrici, si sono insediati i loro eredi, non le loro alternative, con il disastro conseguente.

La foto del Procuratore Salvi con l'on. Bianco alle "nozze democratiche" in un castello della provincia siciliana si inserisce in questo contesto.

In una parola, la desertificazione della speranza».

Aggiungi commento
IN SICILIA
18/02/2019 18:55
TELEPEGASO TG DEL 18 FEBBRAIO
13/02/2019 17:24
TELEPEGASO TG DEL 13 FEBBRAIO
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 8:11
CORRUZIONE AL CGA, CE NE PARLA PIPPO GIANNI
08/02/2019 19:10
TELEPEGASO TG DEL 8 FEBBRAIO
07/02/2019 16:26
TELEPEGASO TG DEL 7 FEBBRAIO
06/02/2019 20:35
TELEPEGASO TG DEL 6 FEBBRAIO
05/02/2019 16:01
TELEPEGASO TG DEL 5 FEBBRAIO
04/02/2019 21:05
TELEPEGASO TG DEL 4 FEBBRAIO
01/02/2019 23:02
TELEPEGASO TG DEL 1 FEBBRAIO
31/01/2019 14:19
TELEPEGASO TG DEL 31 GENNAIO
30/01/2019 18:04
TELEPEGASO TG DEL 30 GENNAIO
30/01/2019 14:46
Riprende il “Processo Lombardo”: la parola di Di Dio, un Rosario di contraddizioni
30/01/2019 12:12
TELEPEGASO IL TG DEL 29 GENNAIO
28/01/2019 19:27
CATANIA: PROCURA, SALVINI E IL CARA MINEO
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
12/02/2019 19:33
CRISI M5S: DA PARTITO ANTICASTA A CASTA, VAMPIRIZZATO DA SALVINI
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
12/02/2019 4:05
IL SILENZIO DEL DUO DI&DI INQUIETA ... SPROFONDO GIALLO
12/02/2019 3:50
Il 5Stelle Morra vuole Salvini alla sbarra. Il M5S invece processa lui.
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 9:40
ABRUZZO / ITALIA: M5S IBERNATO AL -50%, IN UN ANNO DAL 39,8% AL 19 %.
11/02/2019 8:11
CORRUZIONE AL CGA, CE NE PARLA PIPPO GIANNI
10/02/2019 19:22
MAHMOOD: «VOLEVI SOLO SOLDI, SOLDI, SOLDI» 49MIL.
10/02/2019 16:06
INNO DEL CORPO SCIOLTO «Noi gli cachiam addosso e li copriam fino al cervello»
08/02/2019 19:19
L’on Bruno Marziano su presunte sentenze pilotate CGA Palermo
08/02/2019 19:10
TELEPEGASO TG DEL 8 FEBBRAIO
08/02/2019 12:14
ULTIMORA: Alessandro Di Battista dal balcone di palazzo Venezia.
07/02/2019 16:26
TELEPEGASO TG DEL 7 FEBBRAIO
07/02/2019 2:15
SANREMO: I SOCIAL INCORONANO LA SATIRA DI PIO E AMEDEO
06/02/2019 21:10
ZUPPA DI PORRO: Moralismo a targhe alterne
06/02/2019 20:49
Alto volume. Politica, comunicazione e marketing - Il libro di Francesco Giorgino
06/02/2019 20:35
TELEPEGASO TG DEL 6 FEBBRAIO
05/02/2019 16:01
TELEPEGASO TG DEL 5 FEBBRAIO
05/02/2019 13:21
SALVINI STORY - IL PIU' AMATO DAGLI ITALIANI, NE PARLA TRAVAGLIO
04/02/2019 21:05
TELEPEGASO TG DEL 4 FEBBRAIO
03/02/2019 15:51
LA GUERRA DEL CONSENSO. UNA POLTRONA PER DUE
02/02/2019 15:03
L'ARRAMPICATA DEI GRILLINI
02/02/2019 0:00
LA COLPA E' DI QUELLI DI PRIMA - Attenzione alla Sindrome Italia
01/02/2019 23:02
TELEPEGASO TG DEL 1 FEBBRAIO
01/02/2019 15:51
M5BALLE, IL POPOLO E' OBBLIGATO AD ESSERE LIBERAMENTE D'ACCORDO, RASSEGNA BIPARTIZAN
31/01/2019 19:58
SALVARE SALVINI? NO, SALVARE LE ISTITUZIONI di Mauro Mellini
31/01/2019 14:19
TELEPEGASO TG DEL 31 GENNAIO
31/01/2019 10:32
Il capo del tribunale di Torino, Massimo Terzi: "La giustizia è incivile: si processa senza prove"
31/01/2019 8:48
MA QUALE BOOM! CONTE PARLA DI RECESSIONE
30/01/2019 20:21
IL DILEMMA AMLETICO DEL MINISTRO DELL' INTERNO PRO-TEMPORE
30/01/2019 18:04
TELEPEGASO TG DEL 30 GENNAIO
30/01/2019 14:46
Riprende il “Processo Lombardo”: la parola di Di Dio, un Rosario di contraddizioni
30/01/2019 12:12
TELEPEGASO IL TG DEL 29 GENNAIO
28/01/2019 19:27
CATANIA: PROCURA, SALVINI E IL CARA MINEO
28/01/2019 18:36
TELEPEGASO IL TG DEL 28 GENNAIO
28/01/2019 16:37
POLITICA E MAGISTRATURA, GUERRA DEI POTERI. ITALIA STATO ETICO?
27/01/2019 22:42
PERCHE' IL GOVERNO PUO' SALTARE
27/01/2019 14:54
IL VANGELO DELLE STELLE
27/01/2019 1:38
INSTANT NEWS 2 - 3
26/01/2019 21:42
DI BATTISTA COME DI MAIO E LA TAVERNA, HONESTI PER DIRITTO DIVINO
26/01/2019 18:42
INSTANT NEWS 1
26/01/2019 17:20
Criminalità. M5S: “Surreali le dichiarazioni del sindaco di Misterbianco in commissione Antimafia”
26/01/2019 15:40
I FURBETTI DEL REDDITINO. Boom di finti divorzi e residenze di comodo. Si indagherà anche sull'intimità delle coppie scoppiate
26/01/2019 15:12
LA ZUPPA DI PORRO - rassegna stampa commentata del 26 gennaio
26/01/2019 8:00
SALVINI: "TORNO INDAGATO MA NON MOLLO". SILENZIO DEL M5S IMBARAZZANTE... PER LORO.
25/01/2019 21:10
TELEPEGASO IL TG DEL 25 GENNAIO
25/01/2019 16:33
DISSESTO CATANIA: GIRLANDO: «BIANCO NON UTILIZZI IL MIO NOME» PER... MA NON SIAMO SU SCHERZI A PARTE
25/01/2019 14:36
IMPLODE IL PD, LA MICCIA PARTE DALLA SICILIA. CRACOLICI: "MI VERGOGNO DI QUESTO PARTITO".
25/01/2019 14:15
FONTANAROSSA PRIMO AEROPORTO DEL SUD. L'AEREO UNICO MEZZO ESOSO PER IL TRASPORTO SICILIANO
24/01/2019 19:30
TELEPEGASO TG DEL 24 GENNAIO