INTERVISTA A MARAVIGNA - CATANIA CENTRALE SU IMMIGRAZIONE O INVASIONE, CDX CATANESE ASSENTE
ENRICA BRANCATO
23/08/2018 21:20

Una città controversa Catania. Mentre l’approdo della nave Diciotti mette la città al centro dell’attenzione nazionale e europea per la presa di posizione netta e autoritaria del ministro dell’interno Matteo Salvini che “sequestra”, come sostiene la procura, a bordo della nave 150 migranti, la comunità catanese che guarda e sostiene il centrodestra, quella che ha stravinto alle elezioni del giugno scorso, si è distinta per la propria disattenzione, mentre assistiamo ad una forte presenza dei partiti, delle associazioni che fanno riferimento al centrosinistra con i propri leader nazionali arrivati a Catania.

Ne parliamo con l’avv. Ivan Maravigna, esponente del Comitato “La vergogna di Corso Sicilia” che lotta contro l’immigrazione clandestina che ha occupato il centro storico catanese. Oltre ad essere stato, come esponente storico del centrodestra, nel tavolo degli esperti del candidato sindaco Salvo Pogliese.

D. Che succede in questo centrodestra catanese che dopo la vittoria alle amministrative scomparsa nel dibattito politico che attiene la vicenda della nave Diciotti lasciando spazio solo alle iniziative del PD e del Centrosinistra?

R. Questa latitanza sul piano politico-culturale del centrodestra catanese mi addolora sia sul piano intellettuale che su quello pratico. E mi addolora proprio perché vedo che l’unica tensione ed attenzione è rivolta principalmente alla mera spartizione di poltrone, sgabelli e strapuntini, a seguito del successo della campagna elettorale.

Si discute animosamente perfino sulle presidenze e vice presidenze delle commissioni consiliari, risibile. E le relative forze politiche protese all’occupazione del potere, quello che c’è insomma,  perdendo di vista la Politica. Lasciando agli altri la conduzione del dibattito sul modello di città che si vorrebbe realizzare. Non dando sostegno alle politiche programmatiche che ha messo in campo Matteo Salvini per l’Italia e che in questi giorni coinvolge Catania, facendo sentire solo il silenzio di quella città a lui vicina.

D. Il problema dell’immigrazione a Catania è stato un tema sensibile, sul quale lei ha condotto una battaglia permanente in prima persona, anche a nome dei residenti di corso Sicilia, che  questo problema hanno subito in forma maggiore per il degrado, documentato anche da servizi giornalistici nazionali.

R. Qui l’immigrazione è diventata invasione. La conquista da parte dei migranti degli spazi vitali per i cittadini residenti a scapito della civiltà urbana, che una comunità civile dovrebbe avere.

Vede, ciò che subiamo quotidianamente, nella zona di corso Sicilia e dintorni, non ci porta a guardare con favore a quella che si è trasformata ad una vera invasione, a volte violenta, che ha subiamo quotidianamente, con una voluta disattenzione o complicità della passata amministrazione e dei suoi alleati, che nulla ha fatto per mettere ordine a quest’annosa difficoltà nella quale vivono i catanesi. Siamo assediati a casa nostra.

Provino questi chic benpensanti che manifestano, a vivere in strade piene di rifuti prodotti da questi che vivono in maniera disumana all’aperto, come in una città del terzomondo. Questo è oggi il centro storico di Catania.

Siamo noi a sentire il fetore di urina che ci stordisce. E’ chiaro che vivendo in precarietà, questi, devono svolgere le loro funzioni corporali e li depositano per strada, non potendo disporre di altro.  

Come il vedere e subire le prostitute, che la sera si riversano in zona, consumare rapporti sessuali nelle auto. Si pensi all’imbarazzo e alla vergogna delle nostre mogli e dei nostri figli nel rientrare a casa e dover farsi largo tra uno stuolo di meretrici, papponi, ubriachi e spacciatori che hanno, oramai, il controllo incontrastato del quartiere di Corso Sicilia.

A questo ci ha portato la precedente classe dirigente catanese, sia quella che siedeva a Roma, che quella locale.

Il sospetto è che che questo stato di infima civiltà della città, sia la indiretta conseguenza della concretizzazione degli interessi milionari legati all’immigrazione e al CARA Mineo, il più grosso centro d’Europa, che ha prodotto di fatto l’occupazione dilagante di Catania. Più che Centro di accoglienza, questo, è stato accertato come centro del malaffare, dal quale uscivano i richiedenti asilo senza alcun controllo per sbarcare qua a in città, alimentando anche la criminalità organizzata, che sfrutta ogni occasione per reclutare manovalanza. Bene fa Salvini a chiuderlo.

Un Centro di accoglienza quello di Mineo, peraltro, scomparso dai radar della giustizia catanese. E mentre a Roma per l’inchiesta Mafia Capitale, altro troncone di quella catanese, arrivano le condanne,  in fretta, quella classe dirigente catanese coinvolta, vive tranquillamente dimenticata dalla scure giudiziaria, non così come quella romana. Anche su questo bisognerebbe fare chiarezza.

La Camera penale di Catania, che oggi è intervenuta nel dibattito, e il suo bravo presidente Turi Liotta si battano per ottenere la chiusura in tempi rapidi del processo per gli appalti truccati al Cara di Mineo. La nostra collettività ha diritto di sapere se, anche qui come a Roma, ci sono stati farabutti che si sono arricchiti sulla pelle dei migranti e se vi sono stati ancor più farabutti che hanno realizzato le proprie fortune elettorali con il traffico ignobile di esseri umani. Anche questi troviamo tra i buonisti di oggi. Ci mancherebbe.

Detto ciò non giustifico, l’assenza dal dibattito del centrodestra, sulle questioni fondamentali del vivere civile, sul futuro della nazione che coinvolge tutti noi, di quale idea-città si abbia e di come vorremmo realizzarla.

La speranza è che si ritorni alla politica avversando il mercimonio politico, con chiarezza e senza remore, per marcare le differenze con un passato da dimenticare.

Questo che sto per dire può non essere condiviso da molti, ma la dichiarazione del dissesto  potrebbe realizzare proprio il rilancio della città, con un sicuro cambio di registro, certo e inequivoco, e tra l’altro, certificherebbe le vere responsabilità di un passato mistificato che la Corte dei Conti ha evidenziato. Solo così può essere smascherata la propaganda continua dei responsabili dello sfascio. 

Bisogna essere attivi e partecipare per il bene di Catania.

 

Aggiungi commento
IN SICILIA
18/02/2019 18:55
TELEPEGASO TG DEL 18 FEBBRAIO
13/02/2019 17:24
TELEPEGASO TG DEL 13 FEBBRAIO
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 8:11
CORRUZIONE AL CGA, CE NE PARLA PIPPO GIANNI
08/02/2019 19:10
TELEPEGASO TG DEL 8 FEBBRAIO
07/02/2019 16:26
TELEPEGASO TG DEL 7 FEBBRAIO
06/02/2019 20:35
TELEPEGASO TG DEL 6 FEBBRAIO
05/02/2019 16:01
TELEPEGASO TG DEL 5 FEBBRAIO
04/02/2019 21:05
TELEPEGASO TG DEL 4 FEBBRAIO
01/02/2019 23:02
TELEPEGASO TG DEL 1 FEBBRAIO
31/01/2019 14:19
TELEPEGASO TG DEL 31 GENNAIO
30/01/2019 18:04
TELEPEGASO TG DEL 30 GENNAIO
30/01/2019 14:46
Riprende il “Processo Lombardo”: la parola di Di Dio, un Rosario di contraddizioni
30/01/2019 12:12
TELEPEGASO IL TG DEL 29 GENNAIO
28/01/2019 19:27
CATANIA: PROCURA, SALVINI E IL CARA MINEO
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
12/02/2019 19:33
CRISI M5S: DA PARTITO ANTICASTA A CASTA, VAMPIRIZZATO DA SALVINI
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
12/02/2019 4:05
IL SILENZIO DEL DUO DI&DI INQUIETA ... SPROFONDO GIALLO
12/02/2019 3:50
Il 5Stelle Morra vuole Salvini alla sbarra. Il M5S invece processa lui.
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 9:40
ABRUZZO / ITALIA: M5S IBERNATO AL -50%, IN UN ANNO DAL 39,8% AL 19 %.
11/02/2019 8:11
CORRUZIONE AL CGA, CE NE PARLA PIPPO GIANNI
10/02/2019 19:22
MAHMOOD: «VOLEVI SOLO SOLDI, SOLDI, SOLDI» 49MIL.
10/02/2019 16:06
INNO DEL CORPO SCIOLTO «Noi gli cachiam addosso e li copriam fino al cervello»
08/02/2019 19:19
L’on Bruno Marziano su presunte sentenze pilotate CGA Palermo
08/02/2019 19:10
TELEPEGASO TG DEL 8 FEBBRAIO
08/02/2019 12:14
ULTIMORA: Alessandro Di Battista dal balcone di palazzo Venezia.
07/02/2019 16:26
TELEPEGASO TG DEL 7 FEBBRAIO
07/02/2019 2:15
SANREMO: I SOCIAL INCORONANO LA SATIRA DI PIO E AMEDEO
06/02/2019 21:10
ZUPPA DI PORRO: Moralismo a targhe alterne
06/02/2019 20:49
Alto volume. Politica, comunicazione e marketing - Il libro di Francesco Giorgino
06/02/2019 20:35
TELEPEGASO TG DEL 6 FEBBRAIO
05/02/2019 16:01
TELEPEGASO TG DEL 5 FEBBRAIO
05/02/2019 13:21
SALVINI STORY - IL PIU' AMATO DAGLI ITALIANI, NE PARLA TRAVAGLIO
04/02/2019 21:05
TELEPEGASO TG DEL 4 FEBBRAIO
03/02/2019 15:51
LA GUERRA DEL CONSENSO. UNA POLTRONA PER DUE
02/02/2019 15:03
L'ARRAMPICATA DEI GRILLINI
02/02/2019 0:00
LA COLPA E' DI QUELLI DI PRIMA - Attenzione alla Sindrome Italia
01/02/2019 23:02
TELEPEGASO TG DEL 1 FEBBRAIO
01/02/2019 15:51
M5BALLE, IL POPOLO E' OBBLIGATO AD ESSERE LIBERAMENTE D'ACCORDO, RASSEGNA BIPARTIZAN
31/01/2019 19:58
SALVARE SALVINI? NO, SALVARE LE ISTITUZIONI di Mauro Mellini
31/01/2019 14:19
TELEPEGASO TG DEL 31 GENNAIO
31/01/2019 10:32
Il capo del tribunale di Torino, Massimo Terzi: "La giustizia è incivile: si processa senza prove"
31/01/2019 8:48
MA QUALE BOOM! CONTE PARLA DI RECESSIONE
30/01/2019 20:21
IL DILEMMA AMLETICO DEL MINISTRO DELL' INTERNO PRO-TEMPORE
30/01/2019 18:04
TELEPEGASO TG DEL 30 GENNAIO
30/01/2019 14:46
Riprende il “Processo Lombardo”: la parola di Di Dio, un Rosario di contraddizioni
30/01/2019 12:12
TELEPEGASO IL TG DEL 29 GENNAIO
28/01/2019 19:27
CATANIA: PROCURA, SALVINI E IL CARA MINEO
28/01/2019 18:36
TELEPEGASO IL TG DEL 28 GENNAIO
28/01/2019 16:37
POLITICA E MAGISTRATURA, GUERRA DEI POTERI. ITALIA STATO ETICO?
27/01/2019 22:42
PERCHE' IL GOVERNO PUO' SALTARE
27/01/2019 14:54
IL VANGELO DELLE STELLE
27/01/2019 1:38
INSTANT NEWS 2 - 3
26/01/2019 21:42
DI BATTISTA COME DI MAIO E LA TAVERNA, HONESTI PER DIRITTO DIVINO
26/01/2019 18:42
INSTANT NEWS 1
26/01/2019 17:20
Criminalità. M5S: “Surreali le dichiarazioni del sindaco di Misterbianco in commissione Antimafia”
26/01/2019 15:40
I FURBETTI DEL REDDITINO. Boom di finti divorzi e residenze di comodo. Si indagherà anche sull'intimità delle coppie scoppiate
26/01/2019 15:12
LA ZUPPA DI PORRO - rassegna stampa commentata del 26 gennaio
26/01/2019 8:00
SALVINI: "TORNO INDAGATO MA NON MOLLO". SILENZIO DEL M5S IMBARAZZANTE... PER LORO.
25/01/2019 21:10
TELEPEGASO IL TG DEL 25 GENNAIO
25/01/2019 16:33
DISSESTO CATANIA: GIRLANDO: «BIANCO NON UTILIZZI IL MIO NOME» PER... MA NON SIAMO SU SCHERZI A PARTE
25/01/2019 14:36
IMPLODE IL PD, LA MICCIA PARTE DALLA SICILIA. CRACOLICI: "MI VERGOGNO DI QUESTO PARTITO".
25/01/2019 14:15
FONTANAROSSA PRIMO AEROPORTO DEL SUD. L'AEREO UNICO MEZZO ESOSO PER IL TRASPORTO SICILIANO
24/01/2019 19:30
TELEPEGASO TG DEL 24 GENNAIO