Il centrodestra unito vola al 42% In crescita Forza Italia e Lega, giù M5s. Arriva l’aut aut di Salvini a Di Maio e l’ipotesi Giorgetti premier
REDAZIONE
16/05/2018 1:20

A sentire Matteo Salvini, oggi è il giorno decisivo. Il leader della Lega si riferisce alla possibilità di colmare le distanze ancora esistenti sul programma di governo con il M5s. Ma il capitolo principale resta sempre la premiership, ieri momentaneamente accantonato dal fuoco di fila di repliche alle dichiarazioni provenienti da Bruxelles sul «rischio Italia» e dalle polemiche sulla bozza di contratto di governo svelata dall’Huffington Post e poi smentita a stretto giro da Cinque Stelle e Lega.

«Accordo o voto», continua a ripetere Salvini. Un aut aut simile a quello che per settimane lo stesso segretario del Carroccio ha fatto a Silvio Berlusconi, chiedendogli il famoso passo di lato per dar vita al governo giallo-verde.
Il destinatario dell'ultimatum adesso è invece Luigi Di Maio. Il capo politico del M5s è in difficoltà. Il fallimento del tentativo con la Lega ricadrebbe direttamente sulle sue spalle e rischierebbe di minare anche la sua leadership tra i pentastellati. Una fraglità che Salvini vuole sfruttare e che potrebbe risolversi in un presidente del Consiglio vicino al Carroccio.

Il nome più gettonato resta quello di Giancarlo Giorgetti, il capogruppo della Lega alla Camera, che da braccio destro di Salvini supervisiona fin dall'inizio il tavolo sul programma e gode di un consenso personale che renderebbe più difficile ai suoi storici alleati - Berlusconi ma anche Giorgia Meloni - una opposizione dura e pura.

Finora Di Maio si è sempre opposto, rivendicando per sé la poltrona di Palazzo Chigi o mostrando disponibilità a cederla solo a un “premier terzo autorevole”. Figura difficile da reperire anche perché l'autorevolezza non si sposa con il commissariamento, visto che sarebbe chiamato alla guida di un governo il cui programma è già stato stabilito da altri in un “contratto”.

Il rischio è che al primo ostacolo, al primo confronto muscolare, ad esempio sulla legge di Bilancio, l'intesa vada a ramengo. E giunti a quel punto, a pagarne il prezzo sarebbe anche lo stesso leader della Lega che non sottovaluta la riabilitazione ottenuta da Berlusconi e gli inviti a “ripensarci” della Meloni. 
Di qui l'aut aut a Di Maio. La prospettiva del governo con il M5s resta in piedi ma a questo punto solo alle sue condizioni. E il premier fa parte del pacchetto.

Oggi il centrodestra unito con la quarta gamba arriva al 42 per cento e può puntare a una maggioranza autosufficiente che renderebbe vantaggioso andare al voto entro l'autunno (così dicono i sondaggisti di Fabbrica politica e Scenari politici).

Oltretutto, persino nella Lega, il 78 per cento degli elettori è favorevole all'accordo di governo ma il 52 dice che deve essere un accordo di breve durata. Sono alcuni risultati delle 1.200 interviste condotte tra venerdì 11 e sabato 12 maggio con metodologia Cawi, che rilevano anche le intenzioni di voto dei partiti: Forza Italia all'11,2, rispetto al minimo storico del 9% toccato la scorsa settimana; la Lega al 25,6%, perché guadagna voti dal M5s (29,6), ma perde voti che tornano a Forza Italia.

La Lega, dopo il 4 marzo, è cresciuta di 8 punti nei sondaggi anche a causa di una parte di elettori azzurri che erano passati con Matteo Salvini. Adesso, secondo la rilevazione di «Fabbrica politica-Scenari politici», una parte di questi elettori è tornata a Forza Italia. «Due i principali motivi - spiega Matteo Spigolon, fondatore di Fabbrica Politica -: il primo è il rientro di una parte di elettori ai quali non piace il governo con i Cinque Stelle; il secondo è che già sabato, secondo giorno delle nostre interviste, circolavano le prime voci sulla riabilitazione di Berlusconi».

Ciò non significa che il sondaggio tenga conto della ritrovata candidabilità di Berlusconi. «Rifacendo l'indagine, è un'ipotesi probabile che i risultati di Forza Italia sarebbero più alti» dice Spigolon. A questo proposito, secondo un sondaggio Noto riportato da Termometro politico, la candidabilità di Berlusconi potrebbe valere 5 punti per Forza Italia. Il ragionamento testato da Noto sondaggi è che il 66% di coloro che votavano azzurro e all'ultima tornata hanno preferito la Lega considererebbero di votare Forza Italia nel caso in cui Berlusconi fosse candidato. Una tendenza che misura almeno il sentimento azzurro.

E veniamo agli azionisti grillini secondo Fabbrica politica. A sorpresa anche i 5stelle sono attratti dal voto. Il 45 per cento degli elettori M5S pensa sia un errore allearsi con la Lega e il 32 per cento è convinto che la legislatura debba chiudersi entro l'anno. Ciò significa che il 77 per cento degli elettori cinque stelle vorrebbe i seggi entro il 2018. «Il messaggio generale che in questo periodo lanciano gli elettori è che si debba tornare al voto entro l'anno. Ognuno con le proprie sfumature. C'è chi dice che nel frattempo dovrebbe esserci un governo tecnico, e cioè il Pd e una parte minoritaria di Forza Italia. La maggior parte degli elettori della Lega, di 5Stelle e anche di Forza Italia dicono sì a un governo Lega 5Stelle ma l'importante è che duri poco» sintetizza Spigolon. Ma ciò che vale per gli elettori, difficilmente convince gli eletti.

Aggiungi commento
RASSEGNA STAMPA
19/02/2019 20:20
CASTA CONTINUA A ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
06/02/2019 21:10
ZUPPA DI PORRO: Moralismo a targhe alterne
05/02/2019 13:21
SALVINI STORY - IL PIU' AMATO DAGLI ITALIANI, NE PARLA TRAVAGLIO
31/01/2019 10:32
Il capo del tribunale di Torino, Massimo Terzi: "La giustizia è incivile: si processa senza prove"
26/01/2019 15:12
LA ZUPPA DI PORRO - rassegna stampa commentata del 26 gennaio
23/01/2019 14:57
RdC: "Vicini invidiosi usate la delazione per fare arrestare chi vi sta sul cazzo"
23/01/2019 13:04
IL TRAVAGLIO SFATATO, ANNO HORRIBILIS CONDANNATO A RISARCIRE 330MILA EURO
12/01/2019 18:41
TRAVAGLIO STRONCA SALVINI «Lo statista guarda alle prossime generazioni, il politico alle prossime elezioni»
09/01/2019 20:18
IL SOLE 24 ORE: Carige, il decreto Lega-M5S è una «fotocopia» di quello Gentiloni. Identici articoli e commi
02/01/2019 15:19
LA ZUPPA DI PORRO - rassegna stampa commentata
14/12/2018 16:41
IL DISSESTO DI CATANIA NELLA RASSEGNA STAMPA ITALIANA. IANCA IE'!!!
05/12/2018 14:08
Udienza per l’incredibile querela di Enzo Bianco contro Marco Benanti e Matteo Iannitti
26/11/2018 14:53
ZUPPA DI PORRO RASSEGNA STAMPA VIDEO DEL 26/11/2018
20/11/2018 0:18
CATANIA: CINEBIANCO, «LONG JACKET» IN "IL FUGGITIVO" produzione RAI Report
27/10/2018 21:32
IL NEMICO SBAGLIATO, ops ...anche Travaglio bacchetta Di Maio e il M5S.
23/10/2018 11:56
I soldi dei leghisti nascosti in Lussemburgo
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
12/02/2019 19:33
CRISI M5S: DA PARTITO ANTICASTA A CASTA, VAMPIRIZZATO DA SALVINI
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
12/02/2019 4:05
IL SILENZIO DEL DUO DI&DI INQUIETA ... SPROFONDO GIALLO
12/02/2019 3:50
Il 5Stelle Morra vuole Salvini alla sbarra. Il M5S invece processa lui.
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 9:40
ABRUZZO / ITALIA: M5S IBERNATO AL -50%, IN UN ANNO DAL 39,8% AL 19 %.
11/02/2019 8:11
CORRUZIONE AL CGA, CE NE PARLA PIPPO GIANNI
10/02/2019 19:22
MAHMOOD: «VOLEVI SOLO SOLDI, SOLDI, SOLDI» 49MIL.
10/02/2019 16:06
INNO DEL CORPO SCIOLTO «Noi gli cachiam addosso e li copriam fino al cervello»
08/02/2019 19:19
L’on Bruno Marziano su presunte sentenze pilotate CGA Palermo
08/02/2019 19:10
TELEPEGASO TG DEL 8 FEBBRAIO
08/02/2019 12:14
ULTIMORA: Alessandro Di Battista dal balcone di palazzo Venezia.
07/02/2019 16:26
TELEPEGASO TG DEL 7 FEBBRAIO
07/02/2019 2:15
SANREMO: I SOCIAL INCORONANO LA SATIRA DI PIO E AMEDEO
06/02/2019 21:10
ZUPPA DI PORRO: Moralismo a targhe alterne
06/02/2019 20:49
Alto volume. Politica, comunicazione e marketing - Il libro di Francesco Giorgino
06/02/2019 20:35
TELEPEGASO TG DEL 6 FEBBRAIO
05/02/2019 16:01
TELEPEGASO TG DEL 5 FEBBRAIO
05/02/2019 13:21
SALVINI STORY - IL PIU' AMATO DAGLI ITALIANI, NE PARLA TRAVAGLIO
04/02/2019 21:05
TELEPEGASO TG DEL 4 FEBBRAIO
03/02/2019 15:51
LA GUERRA DEL CONSENSO. UNA POLTRONA PER DUE
02/02/2019 15:03
L'ARRAMPICATA DEI GRILLINI
02/02/2019 0:00
LA COLPA E' DI QUELLI DI PRIMA - Attenzione alla Sindrome Italia
01/02/2019 23:02
TELEPEGASO TG DEL 1 FEBBRAIO
01/02/2019 15:51
M5BALLE, IL POPOLO E' OBBLIGATO AD ESSERE LIBERAMENTE D'ACCORDO, RASSEGNA BIPARTIZAN
31/01/2019 19:58
SALVARE SALVINI? NO, SALVARE LE ISTITUZIONI di Mauro Mellini
31/01/2019 14:19
TELEPEGASO TG DEL 31 GENNAIO
31/01/2019 10:32
Il capo del tribunale di Torino, Massimo Terzi: "La giustizia è incivile: si processa senza prove"
31/01/2019 8:48
MA QUALE BOOM! CONTE PARLA DI RECESSIONE
30/01/2019 20:21
IL DILEMMA AMLETICO DEL MINISTRO DELL' INTERNO PRO-TEMPORE
30/01/2019 18:04
TELEPEGASO TG DEL 30 GENNAIO
30/01/2019 14:46
Riprende il “Processo Lombardo”: la parola di Di Dio, un Rosario di contraddizioni
30/01/2019 12:12
TELEPEGASO IL TG DEL 29 GENNAIO
28/01/2019 19:27
CATANIA: PROCURA, SALVINI E IL CARA MINEO
28/01/2019 18:36
TELEPEGASO IL TG DEL 28 GENNAIO
28/01/2019 16:37
POLITICA E MAGISTRATURA, GUERRA DEI POTERI. ITALIA STATO ETICO?
27/01/2019 22:42
PERCHE' IL GOVERNO PUO' SALTARE
27/01/2019 14:54
IL VANGELO DELLE STELLE
27/01/2019 1:38
INSTANT NEWS 2 - 3
26/01/2019 21:42
DI BATTISTA COME DI MAIO E LA TAVERNA, HONESTI PER DIRITTO DIVINO
26/01/2019 18:42
INSTANT NEWS 1
26/01/2019 17:20
Criminalità. M5S: “Surreali le dichiarazioni del sindaco di Misterbianco in commissione Antimafia”
26/01/2019 15:40
I FURBETTI DEL REDDITINO. Boom di finti divorzi e residenze di comodo. Si indagherà anche sull'intimità delle coppie scoppiate
26/01/2019 15:12
LA ZUPPA DI PORRO - rassegna stampa commentata del 26 gennaio
26/01/2019 8:00
SALVINI: "TORNO INDAGATO MA NON MOLLO". SILENZIO DEL M5S IMBARAZZANTE... PER LORO.
25/01/2019 21:10
TELEPEGASO IL TG DEL 25 GENNAIO
25/01/2019 16:33
DISSESTO CATANIA: GIRLANDO: «BIANCO NON UTILIZZI IL MIO NOME» PER... MA NON SIAMO SU SCHERZI A PARTE
25/01/2019 14:36
IMPLODE IL PD, LA MICCIA PARTE DALLA SICILIA. CRACOLICI: "MI VERGOGNO DI QUESTO PARTITO".
25/01/2019 14:15
FONTANAROSSA PRIMO AEROPORTO DEL SUD. L'AEREO UNICO MEZZO ESOSO PER IL TRASPORTO SICILIANO
24/01/2019 19:30
TELEPEGASO TG DEL 24 GENNAIO