CROCETTA, LA SICILIA, I SICILIANI E IL MOVIMENTO 5 STELLE. QUAL' È LA RICETTA?
ADOMEX
26/02/2017 11:47

 

"All’evidenza non è solo questione di uomini (parla degli ultimi Presidenti della Regione -ndr). Lei, appassionato della propria terra non meno di Pif, individua nell’Autonomia uno dei mali della Sicilia. Non ho motivi di dubitarne. Non so però se una gestione centralista cambierebbe qualcosa. Io non voglio vivere in un Paese che abbandona i disabili gravi; e sono certo che la grande maggioranza degli italiani la pensa come me. L’assistenza alle persone non autosufficienti è la priorità di una nazione civile. Quando si parla in genere di sanità, però, sarebbe intellettualmente disonesto non ricordare che ogni Paese ha la sanità che può permettersi di finanziare. A forza di spendere soldi che non si hanno, il bilancio pubblico va a catafascio. Se la Lombardia versa il 20% delle tasse che si pagano in Italia, e la Sicilia poco più del 2%, è difficile che la Sicilia possa avere la sanità — organizzata com’è noto su base regionale — della Lombardia. L’unica soluzione è lo sviluppo. È valorizzare l’isola più bella al mondo, con mosaici bizantini che neanche a Bisanzio, templi e teatri greci che neanche in Grecia, cattedrali normanne che neanche in Normandia, vulcani attivi a strapiombo su spiagge caraibiche e mari caldi da Pasqua ai Santi. I siciliani piangono seduti su un tesoro: che lo aprano”. Così Aldo Cazzullo interviene sulla questione siciliana rispondendo a Buttafuoco, sulle pagine del Corriere della Sera.

Dopo aver letto questa chiosa, che ci ha fatto molto riflettere, viene da chiedersi se i fallimenti che i detrattori attribuiscono a Crocetta, sono in effetti fallimenti di un sistema difficile da disincrostare. Il peccato più grave dei siciliani, come sosteniamo da tempo, è l’immobilismo, ritenere, cioè, che le idee non possano cambiare le realtà oggettive. Che l’universo isolano non possa migliorare, essere invero diverso da come è stato.

La Sicilia è un fallimento della Storia. Ferrovie ferme alla monorotaia, crolli stradali, malversazione pubblica, eserciti di clientele, ancora attuali malgrado tutto. La Sicilia è l'isola dello sviluppo negato. Da più di un secolo. Che del bisogno se ne fa un uso sociale-elettorale.

Eppure esistono siciliani che ogni giorno cercano di cambiare in meglio, fra antinomie e disincanti, sebbene non sembrano scorgere un disegno di cambiamento logico e forte. Il compito dei movimenti spontanei di cittadini che si ribellano allo stato di cose, se coordinati ed organizzati, anche se alleati con qualche formazione politica, ma non omologati, possono servire alla Sicilia, a questa rivoluzione sistemica. Sarà questo il compito di RiparteSicilia?

"Adesso la piega è presa, siamo fatti così. Adesso non voglio discutere se ciò che si è fatto è stato male o bene; per conto mio credo che parecchio sia stato male; ma voglio dirle subito ciò che Lei capirà da solo quando sarà stato un anno fra noi. In Sicilia non importa far male o far bene; il peccato che noi Siciliani non perdoniamo mai è semplicemente quello di 'farè. Eppure da duemila cinquecento anni siamo colonia. Non lo dico per lagnarmi: è in gran parte colpa nostra; ma siamo stanchi e svuotati lo stesso."L'intenzione è buona ma tardiva; del resto le ho già detto che in massima parte è colpa nostra (dei siciliani); Lei mi parlava poco fa di una giovane Sicilia che si affaccia alle meraviglie del mondo moderno; per conto mio mi sembra piuttosto una centenaria trascinata in carrozzella alla Esposizione Universale di Londra, che non comprende nulla, che s'impipa di tutto, delle acciaierie di Sheffield come delle filande di Manchester, e che agogna soltanto di ritrovare il proprio dormiveglia fra i suoi cuscini sbavati e il suo orinale sotto il letto". Era il 1861 e la Sicilia era stata “annessa” all'Italia. Tomasi di Lampedusa ha così descritto come non mai l'animo dei siciliani.

E se tutto quanto sopra è vero, risulta altrettanto inutile adire alla ricetta del M5S. La pancia della gente vede questa scelta come una rivoluzione contro il sistema. Attenzione però. A spiegare tutto è un grillino della prima ora. Antonio Ventuino.

Venturino nel libro pubblicato alcuni giorni fa svela altri retroscena sul M5S. “Mi ha molto inquietato l’episodio dell’arrivo del politologo legato al governo americano Edward Luttwak a Bagheria nel corso della campagna elettorale per le amministrative. Il risultato, stranamente, è stato uno straordinario successo del candidato M5S. Da allora, inspiegabilmente, il Movimento di Grillo non ha mai più fatto alcun riferimento al Muos di Niscemi (il sistema Usa di comunicazione satellitare che ha sede nel paese in provincia di Caltanissetta, ndr)”.

Il problema principale, secondo Venturino, resta però la mancanza di democrazia interna. “Qualsiasi voce critica e che si discosta minimamente da quella del leader viene prima blandìta e poi espulsa. Il caso Pizzarotti insegna. Il Movimento non premia la competenza o il merito, ma solo chi è più fedele alla linea dei capi, chi non disturba il manovratore”.

E noi aggiungiamo, a ciò che ci racconta Venturino, una riflessione sul sistema paese, di Pasolini. Il pericolo per la democrazia.

Un paese senza memoria. Il che equivale a dire senza storia. L’Italia rimuove il suo passato prossimo, lo perde nell’oblio dell’etere televisivo, ne tiene solo i ricordi, i frammenti che potrebbero farle comodo per le sue contorsioni, per le sue conversioni. Ma l’Italia è un paese circolare, gattopardesco, in cui tutto cambia per restare com’è. In cui tutto scorre per non passare davvero. Se l’Italia avesse cura della sua storia, della sua memoria, si accorgerebbe che i regimi non nascono dal nulla, sono il portato di veleni antichi, di metastasi invincibili, imparerebbe che questo Paese è speciale nel vivere alla grande, ma con le pezze al culo, che i suoi vizi sono ciclici, si ripetono incarnati da uomini diversi con lo stesso cinismo, la medesima indifferenza per l’etica, con l’identica allergia alla coerenza, a una tensione morale”.

 

Aggiungi commento
POLITICA
01/07/2017 18:46
LA RIVOLUZIONE DEI DESCAMIDADOS. DA JUAN PERON A NINO NASO. FENOMENOLOGIA DI UNA VITTORIA
26/06/2017 7:24
ADDOSTÀ IL PD, UÈ MARONNA MIA...
13/06/2017 16:57
LA DEMOCRAZIA SENZA LA MAGGIORANZA DEL POPOLO? È LA DEMOCRAZIA IN SALSA SICILIANA
01/06/2017 11:47
Renzi scarica Alfano: "Hai fatto il ministro di tutto e non riesci a prendere il 5%..."
22/05/2017 10:38
BERLUSCONI APRE A RENZI SU LEGGE ELETTORALE E VOTO A SETTEMBRE. IL PD D'ACCORDO. COME FUNZIONA
20/05/2017 18:17
L'INTERVISTA-Francesco Rutelli: "Silvio Berlusconi può vincere ancora, gli manca solo l'uomo giusto"
18/05/2017 9:11
SOLO SICILIA PER L'AUTONOMIA SICILIANA
14/05/2017 10:02
SOLO SICILIA. RADUNO PER L'AUTONOMIA
06/05/2017 16:12
MUSUMECI/LA RUSSA: DIVENTERANNO BELLISSIMI? AVRANNO FATTO LA PLASTICA.
02/05/2017 12:07
PRIMARIE PD: L'ASSE CROCETTA/LUMIA C'È E SI FA SENTIRE
17/04/2017 11:45
ZITTI TUTTI PARLA MIMMO SUDANO: CROCETTA, BIANCO, CUFFARO, RENZI E ...
12/04/2017 18:51
Sicurezza, con approvazione decreto fatto passo in avanti
03/04/2017 13:11
CROCETTA "A LETTO COL NEMICO". TUTTI AL GOVERNO E TUTTI CONTRO LUI
27/03/2017 10:03
REGIONALI: "U ZU PINU" FIRRARELLO, IL NUOVO CHE AVANZA, FA TRE NOMI PER L'INCASTRO DELLE POLTRONE, BIANCO, LA VIA E LAGALLA
20/03/2017 9:44
PROCESSO ALL’EX DEPUTATO FRANCO MINEO : LA CASSAZIONE ANNULLA, CON RINVIO, LA CONDANNA.
07/03/2017 11:38
POLITICA REGIONALE: PARLA GIUSEPPE ARENA DI SOLO SICILIA
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
28/06/2017 10:23
RENZI:"OCCIDENTALIS KARMA". MA LE SCOSSE TELLURICHE NEL CENTROSINISTRA CONTINUANO
27/06/2017 12:50
EDICOLA SAT - PATERNÒ, FATTA LA GIUNTA FATTA...
27/06/2017 0:00
MARIO, ANGELINO E LE ELEZIONI REGIONALI CON L'OMBRA DEL CARA MINEO
26/06/2017 10:44
EDICOLA SAT- PAPA BERGOGLIO: "Hitler è nato dal populismo" - ALLA REGIONE VOTA HITLER
26/06/2017 7:24
ADDOSTÀ IL PD, UÈ MARONNA MIA...
25/06/2017 13:15
IL GRAN RIFIUTO DI GRASSO: "RESTO AL SENATO". ORA IL PD COME LA METTE CON CROCETTA ? IL COMMENTO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE.
24/06/2017 10:53
ULTIMORA SICILIA: IL CENTRODESTRA SU ALFANO? NON CI RESTA CHE...RIDERE
23/06/2017 15:00
PIERO GRASSO PRESIDENTE DELLA SICILIA... È COSA FATTA
22/06/2017 15:08
IL TRAINER CROCETTA DALLA PANCHINA FA ESORDIRE LUIGI BOSCO PER SOSTITUIRE PISTORIO E LASCIA LA GIUNTA BIANCO AL SUO DESTINO
22/06/2017 8:43
EDICOLA SAT: L'HORROR MOVIE DEI POLITICANTI SICILIANI
21/06/2017 18:13
IL VOLO DI ICARO DI GIOVANNI TRADÌTUTTI, DOPO LOMBARDO E CROCETTA, ORA D'ALIA
20/06/2017 18:42
IL COMUNICATO DI ANTHONY DISTEFANO: "Netto divario tra i votanti e i voti attribuiti alle liste". SORPRESE ALL'ORIZZONTE?
19/06/2017 20:55
DOPO ESSERE STATO "CACCIATO" PISTORIO SI DIMETTE
19/06/2017 10:21
I FASCI DELLE CORPORAZIONI CONTRO LA LIBERTÀ CONSOLIDATA
18/06/2017 9:23
EDICOLA SAT: REGIONE SICILIANA POLITICA E TRADIMENTI. LEGGI TUTTO
17/06/2017 12:32
LETTERA APERTA DI CROCETTA:"IMPOSTORIUM". PRECISA, ATTACCA, RILANCIA, DIFENDE LA PROPRIA IDEA DELLA POLITICA
17/06/2017 10:13
NELLA PRESUNTA CRISI DI GOVERNO, CROCETTA INIZIA A SEGNARE PUNTI
16/06/2017 14:52
FUGA DA PALAZZO D'ORLEANS...PER TORNARE ALL'ATTACCO A NOVEMBRE
15/06/2017 10:23
PATERNÒ: UN PRIMO DIFFICILE IMPEGNO, RICUCIRE LA CITTÀ PER IL PRESTIGIO E LA VIVIBILITÀ
13/06/2017 21:08
IL CASO CROCETTA/PISTORIO. L'AFFARE S'INGROSSA , SI PROFILA LA RIMOZIONE DELL'ASSASSORE...IN MANCANZA DI DIMISSIONI
13/06/2017 17:39
EDICOLA SAT, ANDIAMO A COMANDARE? ANDATE A LAVORARE!
13/06/2017 16:57
LA DEMOCRAZIA SENZA LA MAGGIORANZA DEL POPOLO? È LA DEMOCRAZIA IN SALSA SICILIANA
12/06/2017 21:49
EDICOLA SAT, UN FASCIO SFASCIATO
12/06/2017 11:05
PATERNÒ ELEZIONI, NASO VINCE CONTRO TUTTI
10/06/2017 17:55
GIOVANNI PISTORIO E IL CONCORSO VINTO CON LE CARTE A CANNOLO
10/06/2017 9:06
PATERNÒ IN ELEZIONE, EDICOLA SAT del 10 giugno - RITORNA EDICOLA SAT. IL GOSSIP
08/06/2017 22:53
ELEZIONI A PATERNÒ- INTERVISTATO DA VOI, ECCO IL DR. STRANAMORE: "Come ho imparato a non preoccuparmi e ad amare la bomba"
08/06/2017 10:23
IL SINDACO DEI PATERNESI? QUESTO IL DUBBIO. IL COMMENTO
07/06/2017 11:25
LA RUSSA CI RITENTA. UN FLASHBACK DI 15 ANNI...MA IN TONO MOLTO MINORE
06/06/2017 0:42
PATERNÒ ELEZIONI: ATTENZIONE, OGGI "ABBISSAMU STA COSA". PARLANO ANCORA (LORO) DEL FAMIGERATO VIDEO...CHE FALSO NON È. ECCONE LA PROVA