SALVARE SALVINI? NO, SALVARE LE ISTITUZIONI di Mauro Mellini
MAURO MELLINI
31/01/2019 19:58

Si è scatenato sul “caso” del (ahimè) Ministro Matteo Salvini e dei suoi interventi sul divieto di sbarco dei “ripescati” dalla nave “Diciotti” una bagarre singolare per la sciocchezza degli atteggiamenti assunti un po’ da tutti sui risvolti che sono di un’importanza assai seria e grande per le Istituzioni dello Stato e per le conclusioni che se ne dovessero trarre nella valutazione degli atteggiamenti e delle responsabilità che su di essi assumono o stanno per assumersi partiti ed Autorità del nostro Paese.

Il “Tribunale dei Ministri” del Distretto di Catania ha chiesto l’incriminazione di Matteo Salvini ai sensi dell’art. 96 (responsabilità dei Ministri per atti commessi nell’esercizio delle loro funzioni) in relazione al caso del divieto di sbarco i migranti raccolti dalla nave Diciotti, già oggetto dell’insana iniziativa del Procuratore della Repubblica di Agrigento e caso archiviato dal Tribunale dei Ministri di Palermo.
Dell’originaria imputazione agrigentina è rimasto il capo di imputazione, o, almeno, a quel che se ne sa, i titoli dei reati invocati, tra i quali il grottesco “sequestro di persone mediante mancata accoglienza”.

Il cosiddetto “Tribunale dei Ministri” che ha promosso l’accusa è uno strano organismo, ricavato dalla magistratura giudicante del capoluogo della Corte d’Appello competente, ma con funzioni non giudicanti ma requirenti.
La richiesta di procedere avanzata da tale ibrido organismo è esaminata da uno dei Rami del Parlamento. Se l’azione penale è autorizzata, si procede secondo la legge ordinaria.

Tale procedura ha sostituito quella originaria stabilita dalla Costituzione, che prevede la “messa in stato d’accusa” da parte della Camera ed il giudizio avanti alla Corte Costituzionale “allargata” con i componenti estratti a sorte in un elenco speciale.
Ho la grave responsabilità di aver sostenuto la modifica delle originarie disposizioni al riguardo, che, se avevano un carattere un po’ troppo macchinoso, garantivano l’indipendenza dell’Esecutivo dal Potere Giudiziario.

Posso invocare a mia attenuante il fatto che allora non era assolutamente pensabile che si potesse profilare la sopraffazione del potere politico del Governo da parte di un vero e proprio Partito dei Magistrati, che andò formandosi proprio negli anni ‘80, quelli stessi della modifica.

La mia responsabilità non mi spinge a sostenere che gli inconvenienti del sistema attuale siano di poco conto. Il “caso” Salvini dimostra il contrario.
Il cosiddetto “Tribunale dei Ministri” è una garanzia contro qualcuna delle intemperanze di singoli P.M. non certo contro le prevaricazioni della “casta-partito”.

Inoltre questa squadra di magistrati giudicanti con funzioni requirenti determina, oltre tutto uno sbilanciamento in pro dell’accusa per il livello di autorevolezza dei giudici in funzione di P.M. (magistrati anziani) a fronte di quelli che, invece, potranno essere chiamati a giudicare, magari con rito abbreviato Presidenti del Consiglio e Ministri che non è detto debbano essere tutti Salvini o Di Maio o Toninelli.

Se da queste considerazioni generali passiamo a quelle sul caso specifico oggi al massimo dell’attenzione della pubblica opinione c’è subito da dare atto di un acceso scontro tra le parti politiche e di una indiscutibile influenza sulla sorte stessa del Governo oltre che il collegamento con questioni di principio coinvolte nel merito stesso del caso, che sono una particolare gravità.

E manifesto è il pericolo di quello sconfinamento e prevaricazione giudiziarii (espressi addirittura in un partito pronto sempre a sostituirsi al potere politico). E’ grave per la stravaganza di almeno una delle imputazioni (che sembra aver voluto ripetere quella della Procura di Agrigento per una malintesa e in sè pericolosa solidarietà). Ma è grave soprattutto perché sembra formulata proprio al fine esplicito di dimostrare che, procedendo con la legge costituzionale oggi in vigore (Tribunale dei Ministri, autorizzazione delle Camere e giudizio ordinario) chi vi abbia interesse può alimentare con mezzi distorti ed impropri lo scontro politico e determinarne, magari, la soluzione.

Del resto nell’addebito penale che si muove a Salvini, sul quale c’è da scrivere assai più di quanto è possibile fare qui ed oggi, si riproduce il vizio di fondo di tutte le imputazioni tipiche della autentica campagna terroristica che il “Partito dei Magistrati” conduce contro i “politici”, cioè gli Amministratori di Regioni, Comuni ed enti, in base all’assurdo principio, prodotto di una giurisprudenza a sua volta dettata da esigenze di un’“uso alternativo della giustizia”, principio secondo cui ogni violazione di una legge e di un regolamento compiuto da un amministratore è un “abuso” e, quindi, quanto meno, un reato di “abuso d’Ufficio”.

In realtà se dovesse passare l’imputazione ed il processo a Salvini, noi metteremmo non questo Governo, non questa sciagurata classe politica oggi maggioritaria, ma il Governo, i Governi della Repubblica, la politica di oggi e di domani alla mercè della magistratura. Fine di ogni illusione di liberalismo e di democrazia.

L’Opposizione, quel tanto che ce n’è e se ce n’è non compia l’errore di dare essa una mano alla demolizione dei principi basilari delle Istituzioni di una Repubblica democratica, per disfarsi del compito di combattere e battere maggioranza e Governo.
Spero di essermi spiegato a sufficienza e di non dover sentir commentare questo scritto con uno stupido “però quel Salvini se le va cercando, è arrogante e antipatico etc. etc.”.

Aggiungi commento
PRIMAPAGINA
10/03/2019 22:49
IMPERDIBILE L'ALBUM DELLA LINEA TAV TUTTI I RETROSCENA
31/01/2019 19:58
SALVARE SALVINI? NO, SALVARE LE ISTITUZIONI di Mauro Mellini
19/01/2019 14:27
CRONACHE DEL REGIME: VOLA LA LEGA, M5S IN CADUTA ... NEI SONDAGGI
31/12/2018 18:32
ARRIVA L'ANNO NUOVO, ECCO IL 2019
31/05/2018 21:13
#GovernoLegaM5s : a ciascuno il suo...anche a Berlusconi
31/05/2018 17:43
IL M5S GIA' MALDIGERISCE SALVINI, MA "I FASCISTI ANCHE NO" URLA LA BASE
30/05/2018 14:35
IL VANILOQUIO, DI MAIO SOTTO ASSEDIO
29/05/2018 15:22
#CORTOCIRCUITOITALIA, L'ITALIA S'E' ROTTA?
27/05/2018 22:57
PRIMAPAGINA: A NOI LA MARCIA SU ROMA. GLI SCENARI E LA DIETROLOGIA
20/05/2018 12:29
I TEMI DELLA SETTIMANA...DA NON PERDERE
05/05/2018 15:07
LA GIORNATA MONDIALE DELLA LIBERTÀ DI STAMPA
30/04/2018 14:29
DI MAIO UNO E TRINO COME DIO. PAPA, PRESIDENTE, PREMIER
28/04/2018 20:36
Siora Gina: Di Maio ti avvisiamo. Non siamo più disponibili ad sopportare altri traditori! - IL VIDEO
27/04/2018 14:34
ESCLUSIVE DICHIARAZIONI DI UN ELETTORE DEL M5S: "TRADITO IL VOTO DEGLI ITALIANI".
21/04/2018 16:23
C’era una volta lo Stato di diritto e per condannare servivano prove...
16/04/2018 1:51
NELLA GIORNATA DEL VESPRO I SICILIANI SCENDONO IN PIAZZA A SOSTEGNO DEL POPOLO CATALANO
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
10/03/2019 22:49
IMPERDIBILE L'ALBUM DELLA LINEA TAV TUTTI I RETROSCENA
10/03/2019 3:01
LA MEGLIO SUPERCAZZOLA
08/03/2019 20:55
TELEGIORNALE DELL' 8 MARZO
08/03/2019 9:07
VOLANO GLI STRACCI NEL GOVERNO. AL VOTO, AL VOTO
08/03/2019 1:02
GAME OVER?
07/03/2019 23:38
Un'altra strada. Idee per l'Italia di domani. Il libro di Matteo Renzi in testa ai più venduti.
07/03/2019 21:58
TELEGIORNALE DEL 7 MARZO
07/03/2019 16:39
IL VOTO DI SCAMBIO C'E' ANCHE QUANDO NON SEMBRA. FINE DELLA DEMOCRAZIA RAPPRESENTATIVA.
07/03/2019 10:52
JURASSIC PD. RESTAURAZIONE E ROTTAMAZIONE DEI 40ENNI
06/03/2019 16:28
TELEGIORNALE DEL 6 MARZO
06/03/2019 15:30
2013 LE FOTO SEXI, 2019 I VIDEO HARD. MA CHI È GIULIA SARTI?
05/03/2019 20:09
GOVERNO: CHI VINCE E CHI PERDE DOPO UN ANNO. L'ANALISI
05/03/2019 19:52
TELEGIORNALE DEL 5 MARZO
04/03/2019 19:56
TELEGIORNALE DEL 4 MARZO
04/03/2019 3:23
RIMBORSOPOLI, DI MAIO: «NOI NON FACCIAMO SCONTI A NESSUNO» ma poi... spunta anche la notizia di video hard
01/03/2019 16:48
TELEGIORNALE DEL 1 MARZO
01/03/2019 16:18
LEGA - M5S PROVE DI SEPARAZIONE?
28/02/2019 17:43
TELEGIORNALE DEL 28 FEBBRAIO
27/02/2019 20:32
LA FABBRICA DEGLI E/ORRORI ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️: PHOTOSTORIES
27/02/2019 18:38
TELEPEGASO TG DEL 27 GENNAIO
27/02/2019 10:50
SARTI-CASALINO FOTOGRAFIA DEL M5S. HONESTÀ HONESTÀ C'È QUALCOSA CHE NON VÀ
26/02/2019 19:41
Mo Vi Mento. BOOM! RIMBORSOPOLI: GIULIA SARTI M5S AVREBBE DICHIARATO IL FALSO?
26/02/2019 15:43
TELEPEGASO TG DEL 26 GENNAIO
26/02/2019 12:13
L'OPA DI SALVINI SUL M5S. IL PIANO PER CANCELLARE I GRILLINI
25/02/2019 16:10
TELEPEGASO IL TG DEL 25 GENNAIO
25/02/2019 1:06
M5S: L'ALBUM DI UNA TRAGEDIA
24/02/2019 15:58
DIVENTERA'??? COSA NON SI SA, SARA' COME L'ARCA DI NOE'? MUSUMECI A CONGRESSO E STANCANELLI CON UN PIEDE FUORI DA DB
24/02/2019 3:45
PIANO MANETTARO DI DAVIGO. LA SUA IDEA DI GIUSTIZIA
22/02/2019 17:55
TELEPEGASO TG DEL 22 GENNAIO
22/02/2019 4:30
Parla l’ex: "I grillini? Sono solo una scatola vuota". Intervista a Nicola Biondo
21/02/2019 17:40
TELEPEGASO TG DEL 21 FEBBRAIO
21/02/2019 13:21
CHIRICO: "I 5 Stelle sono un prolungamento della Lega. Se perdono la poltrona, dai banchi parlamentari passano a quelli del gelato davanti a Montecitorio"
21/02/2019 12:28
MELILLI, LA FERLA REPLICA ALLA MAGGIORANZA DOPO ARRESTO SINDACO E SUO VICE
20/02/2019 18:00
ISTANT NEWS DEL 20 FEBBRAIO «M5S DOPO LA CURA SALVINI»
20/02/2019 13:00
IL CAMBIAMENTO, EVOLUZIONE ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ DA LEGA...LITA' A LEGA
19/02/2019 20:20
CASTA CONTINUA A ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️
18/02/2019 23:24
«Attenzione post che induce ulcera» di Federico Pizzarotti. ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️: Salvini non si processa
18/02/2019 18:55
TELEPEGASO TG DEL 18 FEBBRAIO
18/02/2019 14:20
IL GRILLO PARLANTE VS. M5S
16/02/2019 6:07
GILET GIALLI E GRILLINI ALLEATI NELLE STRATEGIE POLITICHE. ANCHE QUELLE GOLPISTE?
14/02/2019 12:16
POLITICA DOMANI
14/02/2019 10:10
TAV: COSA NON SI DICE
13/02/2019 17:24
TELEPEGASO TG DEL 13 FEBBRAIO
13/02/2019 5:38
GRILLO: "SONO DIVENTATO COMICO DI REGIME". M5S QUALE IDENTITÀ? ANTICASTA ADDIO
12/02/2019 19:33
CRISI M5S: DA PARTITO ANTICASTA A CASTA, VAMPIRIZZATO DA SALVINI
12/02/2019 19:09
TELEPEGASO TG DEL 12 FEBBRAIO
12/02/2019 4:05
IL SILENZIO DEL DUO DI&DI INQUIETA ... SPROFONDO GIALLO
12/02/2019 3:50
Il 5Stelle Morra vuole Salvini alla sbarra. Il M5S invece processa lui.
11/02/2019 18:15
TELEPEGASO TG DEL 11 FEBBRAIO
11/02/2019 9:40
ABRUZZO / ITALIA: M5S IBERNATO AL -50%, IN UN ANNO DAL 39,8% AL 19 %.