Elezioni 2018 - Centrodestra, M5S, Pd, LeU: ultimi feeling sul voto che si respirano
REDAZIONE
27/02/2018 2:54

Sul maggiore quotidiano on line i feeling sulle elezioni 2018. Nessun valore statistico, nessun sondaggio, ma le sensazioni che si respirano nelle sedi dei principali partiti politici sul voto politico del 4 marzo. Aggiornamenti continui fino alla chiusura delle urne, prevista per domenica 4 marzo alle ore 23.
 

Elezioni 2018. Nel Centrodestra continua ad esserci ottimismo sulla possibilità di raggiungere la maggioranza assoluta in termini di seggi in Parlamento. Secondo i calcoli che fanno soprattutto in Forza Italia al Senato, anche se di pochissimo, i numeri ci sarebbero già per poter governare (si parla di circa 160 parlamentari) mentre alla Camera la soglia sarebbe vicinissima (attualmente la coalizione sarebbe intorno a 310 deputati). Non solo, in molti collegi considerati in bilico, soprattutto al CentroSud, il Centrodestra sarebbe leggermente avanti (2-3 punti) sia sui 5 Stelle sia sul Centrosinistra. Competizione tra Forza Italia e Lega. Gli azzurri temono che il Carroccio sia sottostimato nei sondaggi pre black-out a livello nazionale e non escludono il clamoroso sorpasso. FI sarebbe molto forte soprattutto in Sicilia, dicono, ma al Nord e al Centro subirebbe la forte concorrenza leghista. In Via Bellerio fanno notare che se si mettono insieme i dati regionali, sempre considerando i numeri usciti primi del black-out, la media nazionale risulta almeno del 17-18% con la possibilità, non remota, di un sorprendente 20%. Il Carroccio è sicuro di arrivare intorno al 30% in Veneto (anche oltre) e di essere il primo partito in Lombardia. Ottimismo anche in Piemonte e soprattutto in Liguaria, comunque davanti a Forza Italia. Grandi aspettative anche dalle Regioni rosse dove l'obiettivo non dichiarato è quello di un 15% in Emilia Romagna e di un 12-13% in Toscana, Marche e Umbria. Nel Lazio i leghisti sperano di avvicinarsi al 10% così come in alcune aree del Mezzogiorno come la Puglia. Voci in Via Bellerio parlano poi di un ottimo 5-6%, sempre come obiettivo, non si tratta di sondaggi, in Campania e in Calabria. Bene anche il feeling in Sardegna. Fratelli d'Italia punta al 5% e ad essere nettamente la terza forza del Centrodestra. Meloni ottimista nel Lazio e al Sud mentre al Nord il timore è quello di non andare oltre il 2-3%. Noiconl'Italia-Udc spera di raggiungere la soglia del 3% per avere seggi anche nel proporzionale anche se la partita al momento è apertissima.


Elezioni 2018. Nel Partito Democratico è sempre forte la preoccupazione. Il timore forte è quello di peggiorare perfino il 25% di Pierluigi Bersani nel 2013. L'impressione tra i Democratici è quella di un risultato deludente e la speranza è quella quantomeno di restare sopra il 20-21%. Nel Pd la preoccupazione è particolarmente forte soprattutto al Sud dove la partita sarebbe soprattutto tra Centrodestra e M5S. Ansia per possibili risultati nettamente sotto il 20% in Sicilia e in Sardegna. Difficoltà si segnalano anche in Campania e in Puglia. Al Centro e nelle Regioni rosse il Pd teme di subire un netto calo. Toscana ed Emilia Romagna restano le roccaforti di Renzi ma le percentuali del 40% sembrano ormai un ricordo. La paura è quella di subire una pesante sconfitta soprattutto nelle Marche dopo i gravi fatti di Macerata. Al Nord la preoccupazione nel Pd è ancora più forte. In Veneto l'impressione è quella di restare sotto il 20% con la Lega molto avanti ma il timore è quello di arrivare in seconda posizione anche in Lombardia e in Liguria. Leggermente meglio in Piemonte ma comunque senza ripetere i risultati discreti del 2013. In termini di collegi il Pd è sicuro di vincerne solo 20-25 tra Camera e Senato e in moltissimi in bilico partirebbe da sfavorito. C'è poi il timore che +Europa superi il 3% sottraendo così seggi al Pd nel proporzionale, mentre l'idea sulle alle altre due liste della coalizione di Centrosinistra (Insieme e Civica Popolare) è quella di un magro risultato, intorno all'1%.

Elezioni 2018. Il M5S resta convinto si risultare la prima forza politica nel proporzionale anche se l'obiettivo del 30% appare difficilmente raggiungibile. I 5 Stelle, dicono, si accontenterebbero di un 27% a livello nazionale. L'impressione tra i grillini è quello di un risultato molto forte al Sud, Sicilia in testa (dove è ppossibile vincere anche alcuni collegi uninominali) e Campania ma solo in parte. Al Centro il risultato potrebbero non essere particolarmente entusiasmante ma nemmeno deludente mentre il vero timore è per il Nord. Il M5S teme di restare intorno o sotto il 20% in Veneto e in Lombardia, leggermente meglio in Piemonte.

Elezioni 2018Liberi e Uguali aveva come obiettivo il 10%. Ora, a microfono spento, la sinistra guidata da Pietro Grasso si accontenterebbe dell'8%. L'impressione è quella di non essere riusciti a recupeare consensi tra i delusi del Pd che sono andati o nell'astensione o con i 5 Stelle. LeU sarebbe abbastanza tonico in Toscana, Emilia Romagna, Marche e Umbria mentre sia al Nord sia al Sud le percentuali che si aspettano i leader della sinistra non sono particolarmente alte. Il timore è anche quello di subire la concorrenza da sinistra, non solo e non tanto da parte di Potere al Popolo ma soprattutto ad opera del Partito Comunista di Marco Rizzo che potrebbe, dicono, ottenere risultati soddisfacenti perfino intorno al 2%.

(fonte A.I.)

Aggiungi commento
PRIMAPAGINA
21/04/2018 16:23
C’era una volta lo Stato di diritto e per condannare servivano prove...
16/04/2018 1:51
NELLA GIORNATA DEL VESPRO I SICILIANI SCENDONO IN PIAZZA A SOSTEGNO DEL POPOLO CATALANO
14/04/2018 14:29
La Catalogna non è una questione interna alla Spagna, è un tema universale.
13/04/2018 11:01
Salvini: "Basta litigi tra M5S e Forza Italia o si torna al voto"
11/04/2018 13:36
Consultazioni, c’è una sola certezza: né Di Maio né Salvini saranno premier...sic stantibus rebus
09/04/2018 17:17
SALVINI-DI MAIO, C'ERAVAMO TANTO AMATI PER UN MESE O FORSE PIÙ...
05/04/2018 17:44
Di Maio: "Lega e Pd nostri interlocutori, per governo di cambiamento. Contratto con Lega o Pd e niente veti". Appello alla responsabilità.
31/03/2018 14:42
MOVIMENTO CINQUE STELLE: I RETROSCENA
28/03/2018 16:40
VIOLANTE, ACQUA CALDA E NEO-GIUSTIZIALISTI. Soprusi e vili silenzi nel video editoriale di Piero Sansonetti di oggi
28/03/2018 12:36
GLI ITALIANI, IL M5S... (E SALVINI?). LA MUTAZIONE GENETICA, COS'È OGGI IL MOVIMENTO?
27/02/2018 2:54
Elezioni 2018 - Centrodestra, M5S, Pd, LeU: ultimi feeling sul voto che si respirano
18/02/2018 19:30
DAL FILM "SONO TORNATO" AL SAGGIO "SUDDITI". COS'È LA DEMOCRAZIA?
23/05/2017 10:43
L'EREDITÀ DI GIOVANNI FALCONE
01/05/2017 18:31
IL CASO - ONG, SCAFISTI, ZUCCARO, SALVINI E GLI ALTRI - I VIDEO
30/04/2017 18:12
CARO ROSARIO CROCETTA, SE RIVOLUZIONE DEVE ESSERE, RIVOLUZIONE SIA, FERMA IL TEMPO E TORNA INDIETRO...PER ANDARE OLTRE (2)
29/04/2017 9:37
Attaguile (Antimafia): “Chi vuole fermare Zuccaro dovrà fare i conti anche con noi”
Altre news
OLTRE LA PRIMA PAGINA
14/04/2018 13:30
DI MAIO, SALVINI, IL PD, BERLUSCONI E ... I DURI E PURI
14/04/2018 10:42
DI BATTISTA TENTA DI AFFONDARE DI MAIO E OGNI INTESA
13/04/2018 23:46
DI BATTISTA STRAPARLA DI BERLUSCONI... MA NO PARLAVA DI GRILLO
13/04/2018 11:35
Il partito della dinastia Ca$$aleggio fa precipitare l' Italia nella classifica di libertà di stampa
13/04/2018 11:01
Salvini: "Basta litigi tra M5S e Forza Italia o si torna al voto"
12/04/2018 12:05
DI BATTISTA AFFIDA A FACEBOOK LA POLITICA DELL'ODIO DEL MSSTELLE. "BERLUSCONI IL MALE ASSOLUTO"
11/04/2018 13:36
Consultazioni, c’è una sola certezza: né Di Maio né Salvini saranno premier...sic stantibus rebus
09/04/2018 17:17
SALVINI-DI MAIO, C'ERAVAMO TANTO AMATI PER UN MESE O FORSE PIÙ...
07/04/2018 22:29
QUALE DEMOCRAZIA NEL M5S, CENSURA ALLA STAMPA. I "BUTTAFUORI" NEGANO INGRESSO AL GIORNALISTA IACOBONI AL CONVEGNO DI CASALEGGIO E DI MAIO
07/04/2018 15:31
DI MAIO, UNO, NESSUNO, CENTOMILA.
05/04/2018 17:44
Di Maio: "Lega e Pd nostri interlocutori, per governo di cambiamento. Contratto con Lega o Pd e niente veti". Appello alla responsabilità.
05/04/2018 15:05
DI MAIO - LEGA E PD PER ME PARI SONO, FRANZA O SPAGNA PURCHÉ SE MAGNA
02/04/2018 21:08
Il Fatto Quotidiano: "Il reddito di cittadinanza (M5S) non è altro che un potenziamento del Rei dei governi Letta-Renzi-Gentiloni (PD)"
01/04/2018 23:28
Chi è Enrico Sassoon, padrino di “Casaleggio Associati” e “Movimento 5 Stelle”
01/04/2018 13:03
“Bar Sicilia", ospite Totò Cuffaro
31/03/2018 14:42
MOVIMENTO CINQUE STELLE: I RETROSCENA
31/03/2018 11:38
M5S e PD? Di Maio, cazzo vuoi ? Noi siamo sempre pidioti. Rispetta il voto e governa...se ce la fai
30/03/2018 0:10
INTERVENTO AL PARLAMENTO SICILIANO. LO CURTO, LA CATALOGNA COME LA SICILIA
29/03/2018 20:30
MOVIMENTO SICILIANI LIBERI COMUNICATO: “SICILIANI LIBERI”, LETTERA A CONSOLE ONORARIO di SPAGNA. “STOP A REPRESSIONE CATALANI"
29/03/2018 0:38
CATALOGNA - LA REPRESSIONE CONTINUA, COSTRUIAMO LA SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE
28/03/2018 16:40
VIOLANTE, ACQUA CALDA E NEO-GIUSTIZIALISTI. Soprusi e vili silenzi nel video editoriale di Piero Sansonetti di oggi
28/03/2018 12:36
GLI ITALIANI, IL M5S... (E SALVINI?). LA MUTAZIONE GENETICA, COS'È OGGI IL MOVIMENTO?
28/03/2018 10:49
BUTTANISSIMA SICILIA, LA MALEDIZIONE DELLA REGIONE SICILIANA
28/03/2018 1:50
CATANIA-BIANCO SI RIPRESENTA? LA PAROLA AI CITTADINI
27/03/2018 13:06
CATALOGNA - L'Onu accoglie il ricorso di Puigdemont su lesioni diritti umani
27/03/2018 11:41
CATALOGNA - SALVINI: "IL VENTO DELLA LIBERTÀ NON SI FERMA"...nemmeno con le manette
27/03/2018 0:14
CATALOGNA LETTERA APERTA A TAJANI E BERLUSCONI: "PERCHÈ IL PPE SOSTIENE IL FRANCHISTA RAJOY?
26/03/2018 12:40
LA CATALOGNA E LA SICILIA. SCONCERTANTE COME LA STORIA SI POSSA RIPETERE NELL'EUROPA DI OGGI
26/03/2018 11:11
Nunzia De Girolamo: "Silvio Berlusconi, troppo buono, la classe dirigente non è stata alla sua altezza"
25/03/2018 20:43
HELP CATALONIA. L'EUROPA CI DEVE SPIEGARE QUALE DEMOCRAZIA. HISTORIA MAGISTRA VITAE